Le 5 differenze principali tra gloTM e gli altri prodotti a tabacco riscaldato

Gli anni ’90 sono stati cruciali per lo sviluppo dei dispositivi per il riscaldamento del tabacco. Questi primi modelli realizzati avevano la caratteristica di riscaldare il tabacco dall’interno. Poi nel corso degli anni, in particolare tra il 2004 e il 2007, i prototipi hanno assistito a cambiamenti fondamentali nell’evoluzione della loro tecnologia. Tra questi, il miglioramento più importante riguarda la modalità di riscaldamento del tabacco che da allora avviene dall'esterno verso l’interno.

È questo il principio sul quale si basano i moderni device a tabacco riscaldato, etichettati come THP (Tobacco Heated Product). Le innovazioni non si sono fermate qui ma hanno permesso, negli anni, di migliorarne la qualità. Ad esempio, batterie più potenti, nuovi design e la possibilità di utilizzare più stick con una sola ricarica.

Le caratteristiche di un moderno riscaldatore di tabacco

La differenza fondamentale tra un THP e le sigarette tradizionali sta nella temperatura. Infatti, una volta accese, le sigarette raggiungono una temperatura di combustione di circa 900°C. Invece, i THP riscaldano il prodotto a temperature molto più basse, meno di 300°C. I diversi dispositivi in commercio utilizzano tutti sistemi in cui la mistura di tabacco non è bruciata, ma le cui sostanze sono scaldate e aerosolizzate.

Sostituendo la combustione con il riscaldamento, si riducono drasticamente i livelli di sostanze tossiche presenti nel fumo rispetto a una sigaretta tradizionale. Il tutto per offrire ai consumatori una serie di alternative, diverse dai prodotti tradizionali, eliminando la combustione ed i suoi effetti dannosi .

Ad esempio, nel 2016, British American Tobacco ha lanciato un dispositivo riscaldatore di tabacco chiamato glo™. Un progetto che ha coinvolto più di 100 esperti, tra cui scienziati, ingegneri, product designer, specialisti del tabacco e tossicologi.

Riscaldatore di tabacco, interno

Come funziona glo™? 

glo™ è un'alternativa innovativa al fumo tradizionale. La sua tecnologia, nota come Induction Heating Technology, permette di raggiungere la temperatura ottimale per offrire una nuova esperienza legata ai prodotti del tabacco. Come? Attraverso il riscaldamento dall'esterno verso l’interno, rapido e controllato, che assicura una conversione efficiente dei componenti aromatici del tabacco all’interno dei neo™ stick, stick di tabacco appositamente creati per questo dispositivo.

Il suo utilizzo è molto semplice: il dispositivo presenta un tubo in cui deve essere inserito il neo™ stick. All’accensione, una camera di riscaldamento presente nel tubo e alimentata a batteria riscalda il tabacco fino ad una temperatura massima di 260°C. Il fumatore inala, poi, il vapore risultante attraverso il filtro dello stick di tabacco..

 

New glo™ Hyper:
ecco i suoi 5 vantaggi

Punta di diamante della gamma glo™ è il nuovissimo glo™ HYPER, l’ultimo modello lanciato da BAT. Alla semplicità di utilizzo dei precedenti modelli, glo™ Hyper aggiunge la possibilità di personalizzare l’esperienza grazie alle due modalità di utilizzo, “Standard” e “Boost”, che consentono la scelta dell’intensità preferita. Ecco una sintesi dei suoi 5 principali vantaggi:

  1. tecnologia di riscaldamento a induzione (dall’esterno verso l’interno);
  2. temperatura massima di riscaldamento 260°;
  3. fino a 3 sessioni consecutive;
  4. sensori anti riscaldamento;
  5. software per il monitoraggio del flusso di energia elettrica all’interno della camera di riscaldamento.
glo Hyper

Per chi si stava interrogando sulle prestazioni della batteria, sono molto elevate e consentono di effettuare fino a 3 sessioni consecutive per un totale di circa 20 sessioni con una sola ricarica. Inoltre, bastano solo 90 minuti per far tornare il dispositivo a pieno regime. Queste grandi performance non incidono però sulle dimensioni, appena 15.2 x 9.23 x 6.61 cm, e sul peso (106 grammi).

Come si può evincere facilmente, glo™ Hyper è il dispositivo THP realizzato da BAT tecnologicamente più avanzato. La sua principale caratteristica rispetto ai modelli precedenti è l’utilizzo di una tecnologia di riscaldamento a induzione rispetto al tradizionale riscaldamento resistivo. Inoltre, presenta una serie di componenti tecnologiche che ne incrementano la sicurezza, tra cui sensori che misurano la temperatura del tubo metallico e della batteria e un software per misurare l'energia che attraversa il dispositivo. Entrambi in grado di attivarne lo spegnimento automatico in caso di problemi.

Velocità e gusto intenso:
i segreti del riscaldamento a induzione

Il riscaldamento a induzione è una tecnologia oggi ampiamente utilizzata nelle cucine. La stessa che è stata miniaturizzata e inserita nel nuovo glo™ Hyper offrendo un miglior rilascio del gusto grazie alla rapidità di riscaldamento. Infatti i sistemi a induzione raggiungono la loro temperatura di funzionamento 4-5 volte più rapidamente della precedente generazione di riscaldatori glo™.

Al contrario, nel riscaldamento resistivo, il processo avviene mediante resistenze che impiegano più tempo per riscaldarsi. Infatti, ogni volta che una corrente elettrica scorre attraverso un materiale che ne ha resistenza (cioè, tutt'altro che un superconduttore), crea calore. Il riscaldamento ottenuto è il risultato di forze di attrito. Gli apparecchi che sfruttano questa tecnologia sono essenzialmente costituiti da un conduttore la cui resistenza è scelta in modo da produrre la quantità desiderata di riscaldamento resistivo.

Invece, il riscaldamento a induzione funziona grazie all’utilizzo di bobine di induzione che, alimentate dalla batteria, creano un campo elettromagnetico in tutta la camera di riscaldamento quando sono attraversate da corrente alternata. Poi, il campo elettromagnetico interagisce con dei susceptor, cioè oggetti metallici ferrosi collocati all'interno del campo che si riscaldano tramite induzione. Infine, i susceptor circondano e riscaldano il neo™ stick. Ovviamente, la presenza di tale tecnologia genera un minimo di rumore, tipico dei sistemi a induzione.

Induction Heating Technology

In cosa si differenziano gli altri riscaldatori di tabacco?

Il principio di riscaldamento del tabacco resta ma, sul mercato esistono altri THP che si differenziano per design e tecnologia di riscaldamento applicata (come quello resistivo). Ad esempio, alcuni dispositivi utilizzano il controllo della temperatura progressiva, un sistema appositamente progettato e brevettato per monitorare e controllare la temperatura ed assicurare che non ci sia combustione. Alla base dei device che sfruttano questo diverso modello vi è un software che regola la temperatura, generando vapore, per scaldare il tabacco contenuto in unità appositamente progettate (stick).

Al centro del sistema di riscaldamento vero e proprio vi sono, poi, sofisticate componenti elettroniche. Ad esempio, il processo di riscaldamento è reso possibile attraverso l'uso di una resistenza a controllo elettronico a forma di lamina che mantiene la temperatura costante, evitando la combustione. In questo modo, la speciale lamina scalda il tabacco contenuto nello stick. Inoltre, il suo rivestimento in oro platinato e ceramica la rende molto resistente e permette al sapore del tabacco di restare omogeneo e mantenersi più a lungo. Infine, è anche dotato di un sistema anti surriscaldamento che spegne il dispositivo in caso di problemi e pur essendo un dispositivo elettronico, non produce alcun rumore. Queste le 5 caratteristiche principali sintetizzate:

  1. tecnologia con controllo della temperatura progressiva;
  2. nessun rumore;
  3. sistema di monitoraggio del calore per evitare la combustione;
  4. sistema anti surriscaldamento;
  5. resistenza a controllo elettronico a forma di lamina in oro platinato e ceramica per il riscaldamento.
Close menu
  1. Shop
  2. Registra il tuo device
  3. Scopri glo
  4. Blog
  5. Trova lo store
  6. Contattaci